9 febbraio 2012

Carne di Capodanno

Potrei stare ore ed ore in cerca della miglior combinazione di ingredienti, del contest cui mi piacerebbe partecipare, del libro di cucina più all'avanguardia; potrei guardare e riguardare il catalogo della Silikomart non riuscendo mai a capire quale sarà il prossimo acquisto.
Inutile, non riesco a sceglierne solo uno!!!
E mentre si diffonde la voce che passo il tempo solo a cucinare, quasi come fossi Walter White, io mi godo i risultati dei miei esperimenti e mi ritrovo a vedere il primo arrosto della mia vita eletto a Carne di Capodanno da un vero intenditore.

Tempo necessario: 2 ore
Ingredienti per 4 persone:
800 g filetto di vitello
90 g zucca
2 porri
2 carote
30 g burro
2 cucchiai olio EVO
100 g pancetta a cubetti
1.5 l brodo
1 bicchiere vino bianco
1/2 bicchiere brandy
timo
pepe
noce moscata
Colonna sonora: Ray Lamontagne - Can I stay

Tritiamo zucca, porri e carote e mettiamoli in un tegame con il burro e la pancetta per fare un soffritto; lasciamo stufare un po' con lo stesso vapore che si crea.
Aggiungiamo anche pepe, noce moscata, sale e timo.
Appena il soffritto sarà ben amalgamato, intagliamo il filetto, creando due cavità, dentro le quali mettiamo il soffritto; leghiamo con dello spago ben stretto perché la carne si restringerà.
Facciamo rosolare la carne da tutti i lati e lasciamola poi a cucinare per un'ora e mezza circa a fuoco bassissimo; il tempo di cottura in realtà dipende dal tipo e dalla qualità della carne.
Aggiungiamo il vino e lasciamo cucinare; durante la cottura aggiungiamo il brodo poco a poco.
In generale sarà cotta quando la forchetta affonderà senza troppi sforzi nella carne.
Rigiriamola durante la cottura, in modo che si cuocia il più possibile in maniera omogenea tutta la carne; durante gli ultimi 10 minuti di cottura aggiungiamo il brandy ed alziamo la fiamma.
Una volta cotta, togliamo dalla pentola e lasciamo freddare prima di tagliare a fette; lasciamo ad asciugare il trito sul fornello e lo aggiustiamo di sale.
Una volta affettato possiamo servirlo coprendo ogni fetta con abbondante trito.
Qualche foto per gustare meglio...
E questo è il risultato del mio primo tentativo di arrosto, sicuramente c'è da migliorare ma la carne è andata a ruba!!

Alla prossima.

M.

2 commenti:

  1. ci credo che è andata a ruba, io avrei fatto la scarpetta.. anzi la scarpona in quell'intingolo meraviglioso! buon week end

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Batù! Buon week-end anche a te! :-)

      Elimina

Dimmi che ne pensi...